Operai della Grazia - Centro di Vita la Vite e i Tralci

Icone

In evidenza

Prossime proposte 2021

Il Centro di spiritualità che dispone di un’ampia sala da pranzo, di camere singole/ doppie con servizi, un grande salone per gli incontri, una cappella, la Chiesa e ampi spazi verdi, garantisce “un soggiorno in sicurezza” secondo il Protocollo Covid-19 per le strutture ricettive. (Si accolgono al massimo 15 persone). Per partecipare prenotarsi 20 giorni prima della data di inizio delle iniziative . Sarà inviata una scheda di iscrizione da riinviare.

Ritiro laudato sì

RITIRO LAUDATO Domenica 30 maggio 2021 Ore 9,30 - Accoglienza e inizio del cammino insieme: “ascoltando il canto del creato, contempliamo il mistero che ci circonda” 12,30 - Pranzo insieme nella sobrietà Riposo nella bellezza del creato Ore 15 - Meditazione contemplativa Ore 15,30 - Riflessione e condivisione Ore 17 - Celebrazione Eucaristica Guide: Don Mauro Stabellini e Anna Maria Bucciotti Una giornata vissuta nello spirito della Laudato sì attraverso

CIRCOLO LAUDATO SI'

I Circoli Laudato Si’ sono piccoli gruppi di persone impegnate nel processo di conversione ecologica e in quello di approfondimento della propria relazione con Dio Creatore e con tutti i membri del creato. I Circoli LS si riuniscono regolarmente per pregare, riflettere ed agire con amore compassionevole e con attenzione per la nostra casa comune.

L’uomo ha sete. E’ sempre alla ricerca di un’acqua che possa dissetarlo. Scava dei pozzi, trova delle sorgenti che gli sembrano fonti di acqua viva, ma in realtà, come dice il profeta Geremia: “sono cisterne screpolate che non contengono acqua” e l’uomo rimane con la sua sete. Benedetta sete!

Né la ricchezza, né il potere, né l’apparenza, il prestigio o le ideologie possono soddisfare questa sete che ha la sua origine nel cuore dell’uomo.

E’ un Altro, per primo, che ha sete e che scava nell’uomo la sete e l’attesa e si mette sulla strada per cercarci, per attenderci sulla sponda dei nostri pozzi vuoti o irrisori. Lì l’uomo si accorge che la sorgente scaturisce da Colui che ha incontrato, da colui che gli ha chiesto da bere.

«Se tu conoscessi il dono di Dio!… E chi è colui che ti dice “dammi da bere” ,

tu stessa gliene avresti chiesta ed Egli ti avrebbe dato acqua viva» (Gv4,10)

«Chi beve dell’acqua che io gli darò, non avrà mai più sete, anzi,

l’acqua che io gli darò diventerà in lui sorgente di acqua che zampilla per la vita eterna» (Gv 4,14)